E Che La Fuga Non Sia L’unica Via – Teatro Per La Syria

Posted on


E Che La Fuga Non Sia L’unica Via – Teatro Per La Syria
Domenica 29 luglio – ore 20 – Grotta Rossa
Uno spettacolo che fonde e rimescola musica, pittura e teatro, nel tentativo di narrare un viaggio emotivo.
Nasce da un’opera musicale che racconta un viaggio di speranza attraversando un immaginario empatico fatto di emozioni e grida che cercano di comprendere e tradurre le atrocità della guerra che frantuma e distrugge le città, la vita e lo spirito di un popolo.


Jamal ha 30 anni, è un ragazzo come tanti: studente, uomo, essere umano che scappa dalla sua terra, la Siria, che sta vivendo la guerra, attraversando 10 avventure, 10 viaggi, 10 speranze..
Sul palcoscenico si compongono i pezzi della sua storia di fuga dalla Siria, la sua terra, colpita e bombardata dalla guerra.
Una fuga attraverso il mare, il rifugio nei campi profughi e la speranza di accoglienza in una nuova terra. 
Una storia sottintesa, fatta di messaggi, a volte urlati a volte silenziosi, che aprono interpretazioni.

Una storia che si racconta con la fusione di arti comunicative: TEATRO, PITTURA, MUSICA.
La storia di Jamal, una storia, fra tante, di pensieri, paure, speranze, angosce, rabbia, dolore e sconforto proposta attraverso note, disegni e immagini teatrali che si misceleranno tra loro per rappresentare l’intensità dei momenti che scandiscono il viaggio.

FRALESTEDA
Sono quattro musicisti che si esibiscono con percussioni, cajon, chitarre, violino, tromba, sintetizzatore, gong, tastiere e collaborano
per questo spettacolo con un pittore e una “teatrante”.

I RICAVATI VERRANNO RACCOLTI E DEVOLUTI IN BENEFICENZA ad Arianna Martini e al progetto “Support and Sustain Children”, a supporto dei bambini che vivono in situazioni di guerra.
Le 10 “tele”, i 10 momenti salienti, dipinte durante lo spettacolo verranno donate a chi a piacere di averle tramite una offerta libera.

Durante la serata sarà possibile ripercorrere quella che è stata la giornata di concerti per la Siria, raccolta fondi per la proposta di pace, del 26 maggio.

INGRESSO 5 EURO – BENEFIT