Serata poetica: Mio zio Bukowski + Letture del Gas

Posted on Giu 18, 2017 in Concerto, Eventi, Spettacolo, Teatro


Una serata dedicata alla poesia al teatro e alla musica, giovedì 29 giugno: accomodatevi nel Giardino “Roberto FREAK Antoni” e godetevi il fresco e la tranquillità della periferia riminese lasciandovi trasportare dalle poesie dello zio “Hank” Bukowski recitate da Lorenzo Bartolini, con canzoni e musiche di Giacomo Toni.

Vi aspettiamo dalle 21, con:

# MIO ZIO BUKOWSKI
Un viaggio tra poesie e canzoni per raccontare la vita, gli amori e le sbornie di uno dei più grandi poeti e romanzieri del novecento: Charles “Hank” Bukowski. Il padre maledetto di tutti i reietti della letteratura, il più grande poeta underground americano.


GIACOMO TONI viaggia nel campo della migliore musica d’autore italiana. I suoi testi sono fotografie, sono storie, parole che saltano qua e là sui tasti del pianoforte e scivolano lentamente, sono sigarette spente sull’asfalto alle 5 del mattino, sono bicchieri di vino bevuti in solitudine al bancone di un bar.
LORENZO BARTOLINI, cantattore e poeta, reciterà le poesie di Bukowski. Non tutte. Ne ha scritte migliaia. Alcune. Le più belle. Per lui. Le più comiche, tristi, profonde, umane, sincere, esilaranti. Tutti abbiamo uno zio vecchio e scalcagnato che racconta storie. Se non lo abbiamo, lo vorremmo avere.
Tutti vogliamo bene al nostro vecchio zio.
Lorenzo e Giacomo vogliono bene a Bukowski

# LETTURE DEL GAS
DAVIDE SCARTY DOC PASSONI Classe 1985.
Musicista, poeta e grafico. In primis animatore sociale esperto in musicoterapia. Ex bagnino. Ha perso il lume della stupidità di recente. Il suo punto di riferimento sono gli eventi atmosferici, i film trash, i supereroi Marvel e le tette d’ogni forma e misura; nutre interesse per il comportamento dell’acqua, i monaci Shaolin e le entità sovrannaturali quali ectoplasmi e scheletri negli armadi. Pubblica 5 album musicali per Irma Records Bologna.
I più recenti col progetto Eell Shous, frutto della collaborazione con Marco Tempo Lombardo.
Si è selfie-pubblicato due libri uno più brutto dell’altro ma con copertine e titoli bellissimi.
Poi altre cose.
Durante i suoi spettacoli racconta i cazzi suoi come se fosse la portinaia del suo cervello.

 

Ingresso gratuito, porta un plaid per rilassarti steso nel prato!

Evento FB: https://www.facebook.com/events/1697685367201900/